Amare è donare il proprio tempo. E’ questo il prezzo che l’amore chiede alla vita, il tempo. Tutti quando amano investono il proprio tempo. Tempo e amore, che strano binomio. Tu pensi: “devo produrre”, “devo fare”, “devo andare”, “non posso perdere tempo”. Poi prendi quell’ora lì, quella che reputi indispensabile, quella di cui non sai fare proprio a meno e la doni a qualcuno. Perdi il tuo tempo, eppure nello stesso istante in cui questo si fa dono trasformandosi in amore, diventa eternità. E subentra, allora, un inspiegabile senso di felicità misto a leggerezza. Ti senti vivo come non lo sei stato mai.

Hai dovuto fare delle rinunce, eppure sai di non aver perso niente e di aver guadagnato tutto. Forse sei tornato a casa stanco morto, ma rifaresti tutto esattamente come hai fatto, per migliaia di altre volte fino allo sfinimento. E il pensiero ti piace, daresti perfino la vita. E scopri che valeva la pena investire quel tempo. Così ti fermi, chiudi gli occhi e sorridi. Perché il tempo donato per amore ha un salario: la gioia.

All’Oratorio di Paullo puoi trovare tante occasioni per donare il tuo tempo: animatore, catechista, barista, addetto alle pulizie o collaboratore delle cene comunitarie e delle feste, attività per tutte le età e per tutte le “vocazioni” e adatte alle tue capacità.